Loading…

IL PATRONATO ACLI IN OLANDA

Le ACLI fin dai primi anni della loro nascita sono emigrate insieme ai lavoratori italiani nei vari paesi di destinazione.
Approfondisci

HUURTOESLAG: L’INDENNITÀ DI AFFITTO NEI PAESI PASSI

L’indennità di affitto (Huurtoeslag) è un contributo offerto dal governo dei Paesi Bassi per i costi di locazione.

È bene precisare che non si ha diritto di riceverla automaticamente, ma può essere richiesta tramite il sito del Belastingdienst. Nella sezione “Toeslagen” è presente un’apposita area in cui è anche possibile eseguire un calcolo di prova per vedere se si ha diritto o meno ad ottenerla ed eventualmente calcolarne l’importo. Tale contributo si può richiedere per l’anno 2020 fino al 1 settembre 2021 e per l’anno 2021 fino al 1 settembre 2022.

A CHI È RIVOLTO QUESTO SUSSIDIO?

Questo contributo è progettato per le famiglie con guadagni medi, anche se la maggior parte dei beneficiari ha un livello di reddito basso. In particolare, i requisiti richiesti per ottenere l’idoneità sono i seguenti:

  • avere almeno 18 anni;
  • aver firmato un contratto di locazione valido e vivere in ​​una casa indipendente con camera da letto, bagno e cucina (i residenti nelle camere di solito non vengono considerati come idonei);
  • essere registrati all’indirizzo della casa in affitto;
  • avere la nazionalità olandese o un valido permesso di soggiorno;
  • il proprio reddito, quello del partner di sussidio e dei conviventi non devono essere troppo alti;
  • l’affitto non deve superare una determinata soglia;
  • il proprio patrimonio, quello del partner di sussidio e dei conviventi non devono essere troppo alti.

Per quanto riguarda il punto relativo all’importo dell’affitto, bisogna precisare che si fa riferimento all’affitto mensile comprensivo dei costi di servizio.  Il limite di affitto, se uno dei residenti in casa ha almeno 23 anni o se si ha meno di 23 anni ma un figlio che vive in casa, è di € 752,33; pertanto, se l’affitto è superiore a questo importo, non si può richiedere Huurtoeslag. Per le persone di età inferiore ai 23 anni invece, l’affitto non può superare € 442,46.

Relativamente alle restrizioni legate al capitale, se si hanno risparmi o investimenti troppo alti, non si può richiedere l’indennità di affitto. Nel dettaglio, se il proprio patrimonio è superiore a € 31.340 (per i single) o € 62.680 (per le coppie) all’inizio dell’anno, non si ha diritto al sussidio. Da precisare che i beni dei minori di 18 anni che vivono in casa sono inclusi nella determinazione del patrimonio totale.

Dal 1 gennaio 2020 più persone hanno diritto all’indennità di alloggio rispetto agli anni precedenti poiché il reddito massimo consentito è aumentato. Tuttavia, è stata prestata poca attenzione a questo cambiamento. L’Associazione dei consumatori ha presupposto che molti di questi nuovi potenziali titolari di Huurtoeslag abbiano perso il sussidio poiché non consapevoli di questa dinamica.

Ma cosa succede se si riceve un sussidio e per esempio cambia la composizione del proprio nucleo familiare o la situazione finanziaria? Questo potrebbe portare delle conseguenze per l’indennità e bisogna informare le autorità fiscali entro 4 settimane. A causa dei cambiamenti alla fine dell’anno solare potrebbe essere necessario ottenere un rimborso o rimborsare parte dell’indennità, sulla base della propria situazione e dei conteggi effettivi finali.